giovedì 3 gennaio 2013

Io non ti amo.

Ho sempre avuto fiducia in quegli uomini dai quali ho sentito dirmi questa frase. Sono convinta che siano gli unici uomini ad amarmi davvero. Come lui, ad esempio.
Nacque tutto in amicizia, anni fa. Ma di fondo c'era una grande attrazione e da parte mia un grande rispetto per il legame/vincolo che aveva già da anni. Sua moglie.
Ci furono pochi incontri e ad ogni saluto, come fosse sempre stato un addio, c'era sempre la sensazione d'amore, non l'amore, ma la sensazione.
Sono più che certa che starà già pensando alle parole che leggerà qui, domani. Sa, lo so, che scriverò di lui. Tutto questo è nato grazie a lui e alla sua influenza su di me e sulla sua fiducia in me. Amava quel che dicevo e provavo e come glielo comunicavo, sempre.
Circa 4 anni fa ci siamo persi di vista, per sempre. Fece una scelta sofferta. Fu una scelta e non una rinuncia.
A volte ho l'impressione che si nasca l'uno per l'altra e vice versa e proprio per questo non s'ha bisogno di andare oltre.
Sto soffrendo, come spesso per "amore", ultimamente e per me, sembra diventata una missione e non mi sento affatto una disgraziata, ma una graziata.
Questa sera avevo finalmente deciso di ritornarmene nel mio male. Rassegnata di nuovo al vuoto.
E mi appare lui che mi consolerà, mi farà dimenticare. Solo questo.
Sono sulla terra per amare. Per restare sola. Per esser consolata e riabbandonata. Ognuno di noi ha un ruolo. Ognuno di noi trova il suo modo per vivere la solitudine, una strada con cui tornarci. Un motivo.
Sono una donna fortunata.
Ho il cuore in mille pezzi i quali si ricompongono sempre perfettamente. Tutto mi ritorna a posto con gran disinvoltura come se mille mani corressero ai ripari minuziosamente in un lavoro certosino. Come in un'opera d'arte da preservare, qualcosa di sacro e unico.
Dea non morirà nemmeno stavolta per amore anche se il cuore, spesso, le ha fatto credere di sì.
Tutto e tutti si torna dove si è stati bene. Anche dio, che oggi, torna da me.
Amy era una delle sue artiste preferite, come lo era e lo è per me, ancora. Queste sono le note attaccate al muro, come un quadro... di quasi 4 anni fa.
Oggi sono felice.
Grazie "ed io parlo".

Ps. sto piangendo da circa due ore.

7 commenti:

pierre ha detto...

siamo (quasi) tutti umani..
molto bello...

Bad Hands ha detto...

una lacrima d'amore è una buona lacrima!

Dea ha detto...

pierre, grazie.

Hands, tu ne sai qualcosa?

LaSedia ha detto...

Grazie dea.

Dea ha detto...

prego cara.

ed io parlo ha detto...

"Apro semplicemente le braccia e dico: non voglio sapere, non giudico, qui c’e’ un cuore dove puoi riposare.”
4 anni!?!?!??!?!
Sembrano siano passati solo pochi giorni......

Dea ha detto...

mi prendo il cuore e basta :)

ma in fondo il tempo è relativo, esso passa perché deve.