giovedì 20 settembre 2012

Oggi dura come pane raffermo. Sono buona tostata nella pasta e fagioli e una punta d'olio di oliva

Stamattina ore otto circa ho raggiunto la vetta del dolore ho espulso lacrime ho aggrovigliato un bel po' di ricordi e uscendo li ho gettati sul marciapiede dietro le mie spalle come si fa col sale.
Ho messo la camicetta a pois con i voilà che misi l'ultima volta che vidi il mio penultimo amore che mi deluse andando con la prima cagna alla mia prima assenza giustificata semmai si dovesse giustificare.
Ho indossato i jeans e mi stavano perfetti al culo mi fanno un culo che non sembra il mio.
Poi ho ripianto da sola abbassando la testa per strada mentre una signora si sedeva accanto a me, maledetta lei, sulla panchina della fermata del bus.
Ho i sintomi della menopausa.
Non mi viene il ciclo e non credo d'essere incinta e semmai lo fossi ne sarei felice.
Ho seni gonfi e doloranti e i capezzoli ancor peggio sembro una puerpera che allatta come la nostra (?) gatta.
Alle volte credo d'essere un genio. Altre una deficiente illusa. Molte volte in un mese io vengo delusa.
Gli amici sono delle merde.
I miei pseudo corteggiatori sono spilorci. I tempi son cambiati o io non sono così appettibile.
Il tempo guarisce le ferite d'amore possibilmente spalmato dalle mani di un altro uomo.
Il bello di non avere un amante e/o fidanzato e/o compagno e/o marito è di poterti permettere di usufruire di quel grande amico del cu... ore che hai. Lui mi dice sempre e solo che io sono perfetta. Ed è esattamente quel che voglio sentirmi dire da lui. Può permetterselo solo lui.  Sono fortune. Sono cazzi che ti coltivi. Sono le cose che non lascio mai. Me lo son capato come si fa con al frutta al mercato. Presa d'occhio e acchiappata al volo. E non quella sopra che mi vuoi dare perché vecchia. Io vado sempre dietro. In fondo.
Perché a me non mi freghi se non voglio farmi fregare.
E mi inculi solo se ti amo. Mi tappi gli occhi solo se ti amo.
Mi inculi solo se sto soffrendo.
Mi inculi solo se ho bisogno di farmi inculare anche io e poi mi voglio lamentare e piangere per quanto sono stupida perché anche io voglio essere stupida ogni tanto e non essere sempre così perfettamente lucida e intelligente.
Farò il mio secondo servizio fotografico e ho scelto lei (Anna Calvi) come sottofondo musicale.
Perché mi serve la carta da parati per la mia futura casa ed un quadro da mettere sopra il letto come la madonna perché Gesù Cristo, già ce l'ho.
Io sono all'antica e voglio la carta da parati per poterci scrivere sopra. Voglio Gesù Cristo sopra il letto e la madonna perché io sono all'antica e voglio essere bigotta.




Ho finalmente ritrovato quella famosa marca di profumi nella via famosa dietro l'angolo della via in cui lavoro e quella sarà la marca per il nuovo regalo di natale.
Faccio progetti. Sono vecchia e ancora progetto.
Spot del giorno, ispiratomi dalla gentaglia puzzolente nella metro (solo io dopo 10 ore di lavoro in piedi e stirando, profumo come una saponetta?): bla bla bla bla do re mi fa sol la si do si la sol fa mi re do re fa si sol fa re do do bla bla bla no no no sì sì sì sì: 
fate l'amore con il rumore.
Se tu fossi passato t'avrei infilato la lingua in bocca per non respirare e sarebbe stato un bacio lungo e avrei sentito il cazzo tanto, ma tanto duro

23 commenti:

Inneres Auge ha detto...

"sembro una puerpera che allatta come la nostra (?) gatta."

Questa è un'immagine molto poetica

fracatz ha detto...

stai immalinconendo

MrJamesFord ha detto...

L'equilibrio tra genio e demenza è un piccolo must che ognuno dovrebbe sempre godersi.
Secondo me, almeno.

Senzaposto ha detto...

A volte mantenere l'equilibrio sembra impossibile ma, in un modo o nell'altro, ci si riesce.
P.S. Bel blog, complimenti

Michele La Porta ha detto...

Dalla foto direi senz'altro che la menopausa è ancora ben lontana!

Dea ha detto...

Inneres, tesoro, io sono sempre poetica. passi sempre troppo poco, maledetto. baci!

Fra, non ti piace mai un cazzo di me, uffffffffff!

Mr, io mi tengo quello della demenza, per ora... che il genio lo voglio trovare, 'giorno.

Senza, necessità fa virtù, nel mio caso virtuosismi. Grazie.

Michele, l'età c'è e non tiene conto dell'assenza di rughe. baci

electricblue ha detto...

Bella sei!! Anche molto, secondo me!

Un bacio moolto appassionato (di quelli.... )

D

Cagnaccio ha detto...

Anch'io faccio sempre progetti, e son più vecchio di te! Ciao Dea :)

pisolo973 ha detto...

Togliamoci pure i progetti....è finita poi..

La menopausa no, non può essere!!!..
E' il ciclo in arrivo!!

bacio

electricblue ha detto...

Il "punctum" è l'anello!

Sprazzi ha detto...

non ho capito molto.. ma ti voglio!

LaSedia ha detto...

Non che possa interessare qualcuno, ma io di madonne in camera ne ho due, entrambe stupendamente dipinte, con enormi tette di fuori e un gesù attaccato che le succhia.
È perché sono un po' bigotta anch'io.

sassicaia molotov ha detto...

Per la versione bigotta ti manca la veletta, ma sarebbe un peso troppo grande. Si seminano mattonelle di specchi per entrare nell'età dell'oro e poi ci arrivi ed è niente più che la maggiore età. Quasi quasi chiedo le chiavi di casa. Le mie riverenze, Dea.

Gio ha detto...

Un abbraccio Dea. Si rimane sempre accanto a te quando ti si passa vicino.

Alice ha detto...

Finché farai progetti in cui cercherai di gettarti, non sarai mai vecchia. Una cosa vecchia è una cosa inutile e fuori uso, tu e le tue parole non sembrate così.

Bad Hands ha detto...

gran pel post dea... tu migliori in peosia come un buon rosso del chianti... solo che arrivando in fondo mi è venuto da dare un morso a qualcosa... e mi sono ritrovato il pc fra i denti...
bacio

Dea ha detto...

caspita siete tanti e io tanto pigra:

@Electric, alle volte credo d'esserlo anche molto, è vero! se vede? :D basta un baciamano romantico. :**

@Cagnaccio, allora devo deudrre che i progetti li fanno solo i vecchi come noi. miaoooooooooo :D

@Pisolo, chi progetta, squadra.. quindi non si fanno, secondo me.
(è arrivato e pure dolorosissimo stavolta) bacio!

@Electric, cos'è il punctum?

@Sprazzi, mettete in fila uahaha! e se 'n capisci, in riserva.

@Sediaaaaaa, bellissimo, mi hai ispirato una foto, grande. ti bacio tutta!

@Sassi, la veletta? tu non sai quanto mi piaccia! le riverenze? ma vuoi famri arrossire? bentornato e grazie, sono sempre troppo felice di vederti, dobbiamo ri-bere e ri-mangiare insieme. ci conto!

@Giò, e dove sei adesso? :) (grazie)

@Alice, tu dici? felice di leggerti da me, ora passo da te, quell'accento ben messo sul perché mi piace. grazie!

@Hands, quando mi dici ste cose io.. io... niente va'!
uhm mordi che se insisti arrivi alle tettone, prima o poi uhahah!
(ti adoro)
Grazie a tutti, non so il perché, ma questo post, piace tanto anche a me.

Bad Hands ha detto...

tu che???
fai bene a fartelo piacere, è bellO!

Dea ha detto...

non te lo dico... lo faccio non ti piaccio più sintetica? :D

graziE!

electricblue ha detto...

E' il punto attorno al quale ruota tutta la foto e che vai a guardare subito quando guardi e riguardi.... secondo R.Barthes (la camera chiara).
Allora baciamano sia!!!

Bada però che poi "sargo sur braccio"....

Bacio-mano-braccio....

Dea ha detto...

Ahhhhhhh io credevo fossero gli occhi, su questa foto.
sali sali... che pungo :D
(bacio)

electricblue ha detto...

Amo essere punto da cotale DEA!

Gio ha detto...

Sgattaiolo qui e la :-)

Ogni tanto passo di qui.