lunedì 6 agosto 2012

Strage

Nel fruscìo di un glicine parole stupide e metalliche hanno trafitto senza pietà come aghi intinti nel miele un cuore condannato ed hanno prodotto veleno.
Un cuore che sopravvive ad un colpo mortale non farà altro che vagare in cerca di vendetta.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Sei a favore di vento (Nerone) , brucia tutto se ne sei capace. Buona vita.....Az.

Zimon ha detto...

E vendetta sia!

Baci



Z

Setarossa ha detto...

Troppa fatica la vendetta.