domenica 5 agosto 2012

Postmemoria

Temporali di ricordi negli occhi si spandono e velano come cataratte che bruciando provocano una pioggia d'acqua acida e in un lasso di tempo di pochi secondi torno bambina e singhiozzo senza rendermene conto.
In estate rinasce il vostro corpo e la mia anima va in rovina.


Sufjan Stevens - Sister Winter

3 commenti:

** Sara ** ha detto...

Se il temporale sciacqua l'anima e la scuote un po'.. allora forse fa bene..

Anonimo ha detto...

Cambia il cristallino mi sembra un po' opaco....vedrai, avrai una visione molto più limpida di adesso. Poi fai che cazzo voi non sono il tuo oculista santo Dio. (lettera maiuscola questa volta)...Az per sempre tuo. Lassame, Lassame il ginocchio. Cambialo subito, gazzu.

minnelisapolis ha detto...

che poi con sufjan stevens riappaio anche io, nell'estate. che passi presto, che guardi oltre. la canzone è splendida, come te